68^ FESTA DELL’UVA E DEL VINO DI VO’

2018-09-26T15:40:08+00:00settembre 26th, 2018|

Bilancio più che positivo per la 68^ edizione della Festa dell’Uva e del Vino di Vo’ che si è conclusa domenica 16 settembre 2018 dopo tre giorni interamente dedicati al vino, alle tradizioni, alle eccellenze del territorio e agli eventi in programma.

Venerdì 14 settembre si sono aperte le porta del Villaggio DiVino tra i sapori eno-gastronomici legati alla terra e alle tradizioni della regione Veneto. Un luogo dove cittadini e visitatori sono stati catapultati in un’atmosfera sensoriale per scoprire le fragranze e i profumi dei vini nostrani provenienti dalle cantine del Consorzio Vini Colli Euganei e degustare i piatti tipici veneti.

Tra le grandi novità di quest’edizione è doveroso citare il primato italiano per la realizzazione di un’affascinante e misteriosa degustazione di vini al buio in Piazza Liberazione. A detta dei partecipanti è stata un’attività interessante, curiosa e allo stesso tempo emozionante. Essere completamente al buio in un luogo aperto ha ricreato una situazione di completa concentrazione e un livello di interesse altissimo. Ma non solo vino, anche il divertimento è stato parte integrante della degustazione. A darsi il cambio con il sommelier Bernardo Pasquali ha fatto il suo ingresso un vero e proprio special guest, direttamente da Colorado, Gianluca Impastato ha vestito i panni di Chicco d’Oliva, l’eccentrico enologo della tv che ha saputo far divertire tutto il pubblico con i suoi simpatici ed esilaranti sketch.

Anche la musica ha avuto un ruolo fondamentale nel percorso sensoriale della 68^ edizione della Festa dell’Uva e del Vino di Vo’. “Calici di Note” infatti è stato scelto come nome per descrivere la serata di sabato 15 settembre, un viaggio con la mente legato ai ricordi del passato scandito dai ritmi jazz e swing anni 30’ e 40’ del gruppo dei Teatriò.

Domenica 16 settembre la Festa dell’Uva e del Vino di Vo’ è entrata nel vivo delle tradizioni del passato, dove gli usi e i costumi locali sono stati i protagonisti. La giornata è iniziata con una tipica rappresentazione dei balli popolari, un grande classico che ripropone gli abiti e le musica tradizionali di un tempo. In contemporanea si è svolta la mostra della Uva dei produttori del territorio, un concorso che premia le migliori uve delle categorie più pregiate e rinomate dei Colli Euganei.

Il clou della manifestazione, che chiama ogni anno migliaia di visitatori dalle città limitrofe, si è fatto attendere fino alle 16:00, quando dalla Cantina colli Euganei uno in fila all’altro hanno sfilato i carri d’Uva per la Grande Parata. Dopo mesi di progettazione e duro lavoro, ogni carro ha voluto rappresentare al meglio i temi del vino, dell’uva, della vita in cantina e delle tradizioni contadine.

Un’altra novità della 68^ edizione è stata la composizione di una giuria di professionisti che, attraverso votazioni precise e segrete, ha giudicato i carri in concorso e ha decretato i primi tre vincitori della sfilata. Per non farsi mancare nulla, i carri sono ripartiti a sorpresa per un’altra sfilata, questa volta in notturna, che ha lasciato il pubblico stupito e meravigliato.

A conclusione dell’evento non poteva mancare il giusto sound. Tra le note swing anni ’50 di Fred e i Cocchi di Mamma tutti i presenti al Villaggio Divino si sono fatti accompagnare tra aperitivi e cene con prodotti tipici locali.

Possiamo concludere che la Festa dell’Uva e del Vino di Vo’ è un evento al quale i cittadini vadensi non possono e non vogliono rinunciare. L’Agenzia World Appeal e il Comune di Vo’ ringraziano tutti coloro che hanno preso parte alla 68^ edizione e hanno dato un valore aggiunto alla Festa dell’Uva e del Vino.