Il Caffè Pedrocchi di Padova ha ospitato nel fine settimana una due giorni dedicata al tema dell’alimentazione consapevole. Convegni e spettacoli per parlare del grande paradosso del contemporaneo, un mondo diviso tra abbondanza e privazione.

 

Abbondanza e privazione: il paradosso del contemporaneo. E’ questo il tema al quale è dedicato il primo Forum della Cooperazione Internazionale organizzato al Caffè Pedrocchi di Padova. Due giorni di appuntamenti e incontri per favorire una consapevolezza condivisa in fatto di gestione degli sprechi e per stimolare una riflessione sui comportamenti alimentari. Il programma è articolato in workshop, laboratori didattici, mostra fotografica, convegni, conferenze, spettacoli teatrali e concerti, rendendo l’evento davvero a portata di tutti. L’iniziativa è stata promossa dall’Assessorato alla Cooperazione, in collaborazione con molte Organizzazioni e Associazioni, vere protagoniste dell’iniziativa, che hanno portato personaggi di rilievo del settore a livello internazionale. “E’ un evento che porta all’attenzione della cittadinanza un grande problema sociale, che è quello del paradosso tra abbondanza e completa privazione, soprattutto in alcune parti del mondo. Per questo vogliamo riuscire a introdurre il concetto dell’importanza di adottare stili di vita più sani” ha commentato l’Assessore alla Cooperazione Internazionale Marina Buffoni. Il Forum è una novità assoluta: “Padova è città capofila per il Veneto nell’organizzare una manifestazione di questo tipo” ha spiegato la Buffoni.

Tra gli appuntamenti in calendario, la mostra fotografica Gli occhi della guerra: “L’esposizione racconta i conflitti presenti ancora oggi, ma dei quali non si parla. Abbiamo voluto coinvolgere Fausto Biloslavo e Gian Micalessin, due reporter di guerra de Il Giornale, per portare alla luce i drammi delle guerre nel mondo” ha precisato l’Assessore