Da venerdì 13 a domenica 15 settembre 2019 si è tenuta la 69ª edizione della Festa dell’Uva e del Vino di Vo’, storica manifestazione che celebra le eccellenze eno-gastronomiche e le tradizioni popolari venete.

Mantenendo l’obiettivo principale di allargare a 360 gradi il proprio raggio di interesse e il grado di coinvolgimento dei visitatori attesi, la Festa ha celebrato quest’anno il 50esimo anniversario del DOC Colli Euganei, un traguardo importante che esalta il vino come eccellenza del territorio dei Colli Euganei.

Nei mesi antecedenti alla manifestazione il Concessionario, in collaborazione con il Comune di Vo’, ha pianificato tre serate di eventi ed attività che parlassero del vino, della gastronomia e della tradizione veneta ad ampio raggio. Le serate sono state ideate e progettate con l’obiettivo di creare attrazione e coinvolgimento nella piazza principale della città trasferendo attrattività e dinamicità ad un luogo storico come la piazza, spazio pubblico di incontro e di socialità dei cittadini. Oltre a quanto riportato, il progetto ha voluto mettere al centro della scena le persone ed il territorio dei Colli Euganei, con la sua storia e le sue bellezze.

La manifestazione si è svolta principalmente all’interno di Piazza Liberazione con l’installazione di n. 21 casette bianche in legno, tutte uguali nella composizione ma con grandezze differenti, accompagnate da un pergolato, illuminato da luci calde, che da ambo i lati si estendeva in lungo fino a pochi metri dal palco posizionato con la schiena a ridosso dell’obelisco.

Si è ricreata l’atmosfera di un vero e proprio “Villaggio DiVino” con postazioni dove poter comodamente degustare un calice del miglior vino dei Colli Euganei e assaporare pietanze dai gusti differenti offerte dalle aziende gastronomiche del territorio. Tale scelta ha avuto l’obiettivo di dare agli espositori un luogo dove presentare i loro prodotti, all’interno di un contesto armonico ed omogeneo a livello estetico e, al contempo, ben inserito nel contesto urbano e ambientale della città.

Inoltre, si è instaurata una positiva collaborazione con la ProLoco di Vo’ che ha permesso l’installazione di uno stand gastronomico in Piazza Spolverato, attivo durante la manifestazione, che ha dato la possibilità ai vadensi di rendersi attivi e propositivi nei confronti della Festa.

Gli eventi promossi durante la manifestazione sono stati diversi:

  • Martedì 10 settembre 2019:50 anni di doc colli euganei … i vini che non ti aspetti, le tipologie nascoste tra le pieghe del disciplinare: dal Pinello al Manzoni Bianco, allo Chardonnay passando per il Tai e la Garganega” – degustazione su invito del Consorzio ai Sindaci e le Autorità;
  • Giovedì 12 settembre 2019:50 anni di doc colli euganei … i vini che non ti aspetti, le tipologie nascoste tra le pieghe del disciplinare: dal Pinello al Manzoni Bianco, allo Chardonnay passando per il Tai e la Garganega” – degustazione aperta al pubblico presso il Consorzio;
  • Venerdì 13 settembre 2019: “Il Vino fa Cantar” ha dato il via alla prima serata della Festa dell’Uva e del Vino di Vo’ che ha proposto l’apertura del Villaggio DiVino in Piazza Liberazione, un villaggio che ha riprodotto l’ambiente vivace e allo stesso tempo caldo e accogliente delle tradizioni venete, composto da 21 casette bianche in legno, dedicate alle cantine dei Colli Euganei e ai prodotti tipici veneti tra formaggi, salumi e dolci del territorio. “Il vino fa cantar” è stato il motto della prima serata, dove a salire sul palco per animare la serata e far cantare e ballare il pubblico presente sono stati gli Akusma Acoustic con il loro sound diviso tra un’anima Blues e una veste ritmica Rock;
  • Sabato 14 settembre 2019: “Ridi che ti passa” è stato il cavallo di battaglia della serata che ha preso il la, ad orario aperitivo, con “House of Wine” il tema che ha portato in consolle Luis Gigo Dj direttamente da Radio StereoCittà. Un aperitivo dai ritmi soul, funky e latin house che hanno lasciato spazio, dopo cena, alla comicità di Marco e Pippo – l’unico due che è un trio – che hanno riempito piazza Liberazione e hanno portato sul palco un esilarante spettacolo di teatro-cabaret in cui italiano e dialetto Veneto si sono fusi per creare un nuovo e affascinante linguaggio comico;
  • Domenica 15 settembre 2019: “Tradizione che passione” è stata un’intera giornata dedicata ad attività ed eventi, con un ricco programma.
    • A partire dalle ore 9.00 ha avuto luogo la 2ª edizione della PedaLombra un tour enogastronomico per gli appassionati di Mtb, con ritrovo in Piazza Martiri e visita guidata al MU.VI.
    • Alle ore 10.00 in Piazza Liberazione, come ormai da tradizione, non è mancato il concorso “Mostra delle Uve” con l’esposizione delle migliori uve del raccolto 2019.
    • Alle ore 11.00 l’Associazione Festa Continua ha animato e coinvolto tutto il pubblico di Piazza Liberazione con i tradizionali balli popolari che hanno successivamente lasciato spazio ai piaceri della tavola presso le aziende gastronomiche presenti nel Villaggio DiVino.
    • Il pomeriggio è arrivato al suo culmine alle ore 16.00 con l’imperdibile parata dei carri allegorici che ha visto sfilare 6 carri d’uva, dai temi più vari, scesi in strada secondo il seguente ordine: il primo carro in sfilata è stato quello del gruppo “I RAGAZZI DELLA PORTA ACCANTO”, il secondo a sfilare è stato il carro del gruppo “I TOCAI”, seguito dal gruppo “I GIOVANI DEI COLLI”, il carro del gruppo “PER BACCO” è stato il quarto a prendere parte alla sfilata, seguito a ruota dal gruppo “I SOLITI IGNOTI”, concludendo con il sesto carro in concorso quello del gruppo “IL FUTURO SIAMO NOI”.
    • Verso sera, i ritmi Country & Rock’n Roll degli Sticash hanno accompagnato gli ospiti in Piazza Liberazione fino alle ore 21.30, momento in cui l’emozionante sfilata dei carri in notturna ha ripercorso le vie del centro cittadino, tra colori, illuminazioni ed effetti speciali. La serata è proseguita sempre in compagnia degli StiCash che hanno fatto ballare la piazza e tutti i carristi.