Tutto è cominciato in un piccolo garage negli anni ’70, dove Luciano Tiso e la moglie Nadia facevano acquari e scoprivano un materiale malleabile, il plexiglass, che poi utilizzarono anche per fare insegne, targhe e tanto altro. Da allora sono passati 40 anni, anni di gloria e anni difficili. Lo spazio di uno scantinato è diventato uno stabilimento di 3.500 metri quadri, in regime di autosufficienza energetica e con macchinari di alta tecnologia. La loro grande famiglia è composta da quasi 30 dipendenti ed è la meta preferita di stilisti, designer, architetti, imprenditori e artisti. In Via Fornace Prima Strada n. 2 è arrivato anche lo staff di Giorgio Armani, per arredare la boutique di Cannes, alla ricerca di pezzi particolari, unici e introvabili. Affidabilità, studio e ricerca: questo il segreto di un successo pluridecennale.

Nella grande giornata dell’inaugurazione della nuova sede produttiva e commerciale a San Giorgio delle Pertiche, hanno preso parte autorità e volti di spicco del territorio padovano e Veneto. Tra i presenti anche il Governatore del Veneto, Luca Zaia, protagonista insieme ai fratelli Tiso del taglio del nastro al quale hanno partecipato inoltre gli Assessori regionali Roberto Marcato e Giuseppe Pan, il Sindaco di San Giorgio delle pertiche Piergiorgio Prevedello oltre ad altri rappresentanti istituzionali e di categoria.

Il Presidente Zaia, nel suo discorso inaugurale rivolto ai fratelli Loris e Luana che portano avanti l’eredità intuitiva dei genitori, ha parlato di tempeste e burrasche che hanno attraversato questa terra, constatando quanto la famiglia non si sia arresa e con coraggio e intraprendenza ha guardato avanti. Dopo la benedizione del parroco e il fatidico taglio del nastro tutti i presenti sono stati accompagnati alla scoperta degli oltre 3.500 metri quadrati, suddivisi in uffici e area produttiva dove sono stati azionati i macchinari per far apprezzare da vicino le duttilità del plexiglass nel riuscire a forgiare qualsiasi tipologia di oggetto.

“Trasparente come il cristallo ma molto resistente – spiegano Luana e Loris Tiso – plasmiamo metacrilati e materiali plastici di ogni genere dando loro la forma che abbiamo progettato con impegno nella ricerca della massima qualità. Questo ci ha portato ad essere un punto di riferimento a livello europeo. Ci occupiamo, in sostanza, delle mille anime di una materia nobile, lucente, flessibile e dinamico come il plexiglass”.

“Dal produttore di caffè al titolare di una cantina, dal geometra all’impresa meccanica fino ai referenti dei migliori musei – continuano – qui tutti insieme, dal commerciale all’ultimo assunto, cerchiamo di accontentare tutte le esigenze studiando progetti su misura e creando cose speciali per ogni singola richiesta.  Ci è stato insegnato cosi da nostro padre – spiegano – la nostra professionalità ci porta ad esplorare e sperimentare qualsiasi iniziativa. Siamo come il materiale che usiamo: duttili e performanti, provare per credere”.

Non solo autorità ed istituzioni, sempre nella stessa giornata, la grande famiglia Stylplex ha voluto festeggiare con parenti, amici e clienti organizzando una grande festa serale con oltre 250 invitati. A partire dalle ore 19.00 gli ospiti non si sono fatti attendere, tanta era la voglia di congratularsi e godersi una serata all’insegna dell’allegria e della spensieratezza, dopo tanti sacrifici e duro lavoro.

I ringraziamenti dei fratelli Tiso e del loro grande staff e il taglio della torta con tanto di brindisi sono stati alternati da momenti di “cabaret” e musica live che hanno accompagnato gli ospiti fino a notte inoltrata. È stata una grande soddisfazione per noi della World Appeal accompagnare e guidare la Stylplex in questo importante traguardo.